La governance del Patto - La governance del Patto - Città Metropolitana di Cagliari

Aggregatore Risorse

La governance del Patto

La governance del Patto

LA GOVERNANCE DEL PATTO

Referenti del Patto sono il Ministro per la Coesione economica e il Sindaco della Città Metropolitana,

che si avvalgono di un

Comitato di indirizzo e controllo per la gestione del Patto composto da

- un rappresentante del Dipartimento per le Politiche di Coesione

- un rappresentante del Dipartimento per la Programmazione e il coordinamento della Politica Economica ;

- un rappresentante dell’Agenzia per la Coesione Territoriale

- un rappresentante della Città Metropolitana di Cagliari.
 

Il Comitato del nostro Patto è così composto:

- Presidente Giorgio Martini Direttore Agenzia per la Coesione

- Federica Busillo Silvia Valli Dipartimento per le Politiche di Coesione

.Ennio Bertolazzi e Claudio Cesi Dipartimento per la Programmazione e il coordinamento della Politica Economica ;

- Matteo Muntoni Città Metropolitana di Cagliari
 

Sono altresi nominati due Responsabili Unici dell’attuazione del Patto:

- Carolina Bloise per l'Agenzia per la Coesione Territoriale

. GianMichele Camoglio Città Metropolitana di Cagliari.

I Responsabili sovraintendono all’attuazione degli interventi previsti e riferiscono al Comitato e ai Referenti del Patto.

In particolare l'ing. Camoglio è chiamato a svolgere per la Città le seguenti attività, con l'ausilio di un gruppo di lavoro, di sua nomina, individuato tra i dipendenti della Città Metropolitana di Cagliari :

a) la gestione delle attività tecnico amministrative necessarie per il trasferimento, il monitoraggio e la rendicontazione della quota di finanziamento del Patto che incide sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione;

b) la gestione dell'istruttoria e organizzazione dei necessari incontri bilaterali con le Amministrazioni competenti per la messa a sistema delle risorse disponibili ordinarie e aggiuntive, nazionali e europee necessarie per la realizzazione delle opere non completamente finanziate, anche operando in raccordo con l'Autorità Urbana del Comune di Cagliari;

c) il monitoraggio sull'attività dei soggetti attuatori del Patto, con particolare riguardo all'avanzamento procedurale e di spesa degli interventi programmati, anche attraverso la predisposizione di una segreteria cui partecipano tutti i soggetti indicati come referenti per il Patto dai Comuni interessati;

d) l'adempimento degli obblighi di informazione verso l'Agenzia per la Coesione Territoriale richiamati nella Delibera CIPE sopra richiamata e nello stesso Patto;

e) ogni altra attività utile per la piena realizzazione del Patto per lo Sviluppo della Città Metropolitana di Cagliari;

 

Focus su l'attività del Comitato

Il Comitato di indirizzo si è riunito per la prima volta, a Cagliari presso il Palazzo Regio, il 20 Febbraio 2017: durante la riunione, presieduta dal Ministro per la coesione territoriale prof. De Vincenzi, si è proceduto ad una prima disamina degli interventi strategici nel Patto.

La seconda riunione del Comitato si è tenuta a Roma presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Largo Chigi l’11 luglio 2017 , sempre alla presenza del Ministro per la Coesione Economica. Il Sindaco della Città Metropolitana ha inoltre assunto l'impegno di procedere al caricamento nel Sistema di Monitoraggio del Patto di tutti i progetti finanziati entro il 30 Settembre. Tale impegno è stato rispettato.

La terza riunione si è tenuta il 20 Novembre, sempre presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e alla presenza del Ministro ed è stata occasione per verificare l'andamento delle azioni programmate.

In generale, il Presidente del Comitato ha partecipato attivamente alle riunioni dei Comitati di indirizzo e ha supervisionato le attività di monitoraggio degli interventi. I due Responsabili Unici, in costante confronto a distanza, si sono incontrati a Cagliari e a Roma in diversi momenti, per definire le attività necessarie a garantire il presidio complessivo del Patto e, in generale, individuare modalità congiunte di monitoraggio degli interventi.